Archivi del giorno: 2006/09/26

VIA DA TOCQUEVILLE. IL SORVEGLIATO SPECIALE TORNA ALLE ORIGINI.

Esco da Tocqueville. Fatelo anche voi. Uscite in massa. Scrivendo a questo indirizzo email .

Ripartiamo da cento. Tanti sono i blog che hanno fino ad ora aderito a The Right Nation.

Si ritorna finalmente alle origini.

Avevo promesso. Dovevo prendere una decisione dopo l’estate sulla mia adesione a Tocqueville e l’ho presa subito dopo aver letto questo post del dott. Mancia. Semplicemente vergognoso.

Tocqueville è un aggregatore nato da una idea del Sorvegliato Speciale, come centinaia di volte è stato ripetuto da tutti, ma proprio tutti, i blogger che vi hanno aderito nella prima ora e non solo (molti dei quali se ne sono andati disgustati) . Numerose volte ribadito anche dallo stesso Andrea Mancia. Provate ad ascoltare questo video in cui Mancia dice esattamente che non è una iniziativa nata da IDEAZIONE, ma la libera aggregazione di blog che parte dall’iniziativa del Sorvegliato Speciale e dalla famosa sua lista dei 100 blog  (3 febbraio 2005). Solo dopo è stato chiesto ad IDEAZIONE di sostenere il progetto e di farsene carico. Fu votato il nome. Tutto fu deciso a maggioranza e senza divisioni. Le scelte furono condivise da tutti. Si scelse di farsi sostenere da IDEAZIONE.

Ma adesso cosa è successo:

IDEAZIONE, la rivista diretta da Pierluigi Menniti, si sfila dal progetto e non vuole saperne nulla.

L’aggregatore ha covato per oltre un anno lotte intestine di ogni genere, la più furiose delle quali, l’ultima, fra due schieramenti ben riconoscibili. Uno schieramento, che ha perso, che chiedeva una identità comune dell’aggregatore da far sottoscrivere tutti (essere di centro-destra, rispettosi della religione cristiana, filo conservatori, liberali, filoamericani, anti-fascisti e anti-comunisti, non radicali, non nichilisti e non relativisti), identità che accomuna la stragandissima maggioranza dei blog (cattolici e non) di Tocqueville e che si sentono vicini al pensiero di Marcello Pera, Magdi Allam, Oriana Fallaci, Claudio Risè, Giuliano Ferrara e il prof. Ratzinger. Un altro schieramento, quello “vincente” che non ha mai voluto sottoscivere alcun documento “manifesto” identitario, forse perchè aveva da nascondere delle uova di cuculo nel nido di Tocqueville, che si riconosce in Marco Pannella, Taradash, la Rosa nel Pugno e l’area assai minoritaria (in Tocqueville e nel Paese) di quel radicalismo, relativista, anticlericale, becero e nichilista della destra filomassonica e ottocendesca. Certi che con l’ambiguità e il raggiro, il cuculo radicale stesso si sarebbe potuto impossessare “aggratis” dell’aggregatore (complice, se non addirittura artefice, Andrea Mancia ed “una manciata” di aggregatori di provata fede “manciana”). Così adesso abbiamo un aggregatore al 100% radicale, della rosa nel pugno,  relativiste e nichilista e filomassonico, alla faccia della stragrande maggioranza degli iscritti che è agli antipodi di quell’area “vincente”. Senza che i blog di Tocqueville, lo abbiano capito (di fessi ce ne sono tanti), o lo abbiano addirittura saputo.

Non sappiamo per quale motivo Andrea Mancia ha fatto questa sporca operazione, senza chiederci il permesso, ma siamo sicuri che lo fa per un motivo assai personale.

Mancia si prende l’aggregatore e si fa l’srl con gli amici suoi (JimMomo, Cantor, Inyqua e altri radicali di destra e di sinistra).

Nel frattempo 500 (o forse di più) dei mille blog che hanno aderito in questi due anni hanno smesso di essere blog (per me un blog che non produce post da oltre 6 mesi se non è morto quanto meno è in coma e stando alla passione per l’eutanasia della Nuova Redazione di Tocqueville 2, chiamiamola semplicemente “JimMomiana, Cantoriana ed Inyquiana”, la spina andrebbe staccata).

Degli altri 500 ancora attivi almeno due terzi non sanno assolutamente nulla del progetto. Ne parla sottotraccia solo il blog del regista dell’esproprio, lo stesso Andrea Mancia e nei blog di altri quattro gatti, fra cui qualche fesso  entusiasta dell’esproprio, senza diritto di partecipazione e discussione del “popolo bue”. Proorio nessuna discussione è avvenuta, nessun avviso a mezzo e-mail… eppure le e-mail ce le hanno di tutti. Solo una riunione a Roma in compagnia di Malvino (ospite invitato o autoinvitato poco importa).

Al mio paese, che è anche il paese del direttore di Ideazione (non è metaforico… ), quando un contratto, anche non scritto, modifica la natura del negozio giuridico, occorre rifirmare un NUOVO contratto. Se io ho firmato un accordo con IDEAZIONE (accordo tacito ma chiaro) ed oggi mi ritrovo che IDEAZIONE “scarica” il progetto, pretendo quanto meno la risoluzione contrattuale. Non può sostituirsi Andrea Mancia ad IDEAZIONE senza avermi prima interpellato.  Andrea Mancia non è IDEAZIONE (giusto o no?). Io con Mancia non ho mai firmato nulla!!! Tanto meno la creazione di una srl che contenga il nome del mio blog. Nè l’acquisizione (sua) di danari di pubblicità per mezzo del nome dei blog (nostri).

Io esco da Tocqueville e chiedo a tutti i cittadini di uscirne immediatamente cancellando la propria iscrizione a  questo indirizzo email .

Ma non basta tutto questo.
Sottopongano il progetto nuovo con tutti gli altri. UNO AD UNO. Altrimenti è appropriazione indebita dei nomi dei blog che avevano sottoscritto un altra cosa (diversa dalla “cosa” nuova a responsabilità limitata del dott. Mancia). Chi non risponderà alla mail di invito non gli verrà riconosciuto il “silenzio assenso”.

Intanto mi impegno a difendere il progetto iniziale, RIPARTENDO DA 100, come agli inizi di Tocqueville. E con lo stesso nome degli inizi: The Right Nation italiana.

Per aderire alla Right Nation mandare una mail qui.

Usare invece questo indirizzo email per cancellare le iscrizioni a Tocqueville.

Nei prossimi giorni pubblicheremo la lista di tutti blog “cadaveri galleggianti” di Tocqueville (forse superano il 50%) perchè provvedano a non usare il nome dei “morti” per scopi lucrosi. 

Annunci