A nemmeno 100 giorni un Prodino alla frutta.

La visita a Montecitorio è stata un autogol del presidente del Consiglio, che non ha chiarito nulla riguardo al suo ruolo nella torbida vicenda Telecom; si è limitato a ripetere pedestremente quanto lui stesso aveva detto in precedenza facendo ridere mezza Italia e arrabbiare l’altra metà. Chi ascoltava Prodi in aula o lo seguiva in tivù era basito. Quando Romano si deciderà a uscire dalla pura chiacchiera e comincerà a spiegare l’accaduto? Attesa vana. Non ha detto una sola parola che non fosse ovvia e scontata; una lunga lagna ravvivata da qualche accenno di boria.  Poi di corsa al vertice del governo sulla finanziaria

…al termine del vertice, il presidente del Consiglio ha ironizzato: “Non sara’ una Finanziaria sexy”.  Lacrime e sangue. Tagli alla scuola. Ticket anche per visite al Pronto Soccorso. Tasse, poi di nuovo tasse ed ancora tasse.

E i mal di pancia nel governo non si contano più.

Sono bravissimi a conservare il potere e non cadranno nel breve termine, ma Prodi li porterà lo stesso nel baratro di una sconfitta catastrofica. Presto o tardi che sia. E lo hanno capito tutti, ma proprio tutti, Repubblica compresa.

Annunci

Una risposta a “A nemmeno 100 giorni un Prodino alla frutta.

  1. Sorvy Esquire,
    non ti illudere troppo. Memento che spalare via la merda è un lavoro difficoltosissimo e poi, per alquanto tempo, rimane sempre una certa
    puzza. Memento, ancora, che gli spalatori devono avere muscoli d’acciaio, stomaco forte e robuste narici. Tu li vedi ? Io ho difficoltà.
    Se a questo aggiungiamo che vi sono spalatori che controspalano, cioè rigettano la merda sul piancito, roba da casini, la vedo ben dura.

    Inshalla e salam aleichum.

    Triario

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...