E’ bello vivere.

 

Mi colpisce molto la deriva eugenetica ormai così diffusa ed inconsapevole ed anche la falsa e pericolosa idea della qualità della vita… (se sei grasso e fumi non ti curo, se sei un bambino grasso ti allontano dalla mamma che non è capace di nutrirti……se passi con il rosso ti arresto).

La vita non è un insieme di regole! La vita è consapevolezza di sè.

Andrea sa chi è, e soprattutto sa quale è la sua missione.

E sa che la vita non è sempre “rose e fiori” ma è sempre e comunque BELLA.

A partire da oggi, collaboratore fisso del Sorvegliato sarà Andrea.

Anzi sarà il re del del Sorvegliato Speciale.

Un ragazzino con gravissimi handicap che gli impediscono di camminare, di muoversi, di parlare, di vedere …ma non per questo di comunicare tutta la sua gioia di vivere. Ci ha dato il permesso di pubblicare le sue bellissime lettere, scritte con una prosa assolutamente originale. E bella.

Lui non le può scrivere con la sua mano.

Non le può pronunciare con la voce.

I suoi occhi non vedono. 

Ha un suo speciale modo di comunicare attraverso sistemi molto complicati. In lui “l’armonia nascosta è più potente di quella manifesta” e il suo silenzio urla più delle nostre mille parole. E ci racconta il bello del vivere.

 Forlì, 05.03.2007 – Andrea dopo una seduta di manipolazioni “scrive” al dottore che lo ha appena “trattato”-   

“Io mi dedico a ricerche su comunicazioni molto volentieri – Ho tanto da fare sentire agli amici miei e certamente vorrei avere segnali che tutti o limitatamente a tanti possano capire – Vorrei dare il mio contributo oggi alle tue cure dicendo che fanno molto bene al corpo – Resto accecato, senza dubbio solo interiormente, (*) intendo essere accecato, intendo abbagliato dalla tua dedizione e dalla tua delicatezza – Vasto il mondo ma per fortuna non così tanto da tenerci lontani e resto ancora dell’idea che il tuo cuore è unito al mio cuore- Quando tu tocchi il mio corpo tu lo fai con tanta sapiente intenzione – Un delicato investimento di modificazione è messo in atto dal tuo fare – Resta sempre difficile aggiustare pezzi deformati da tanti anni e da tante spinte deformanti dovute alla sindrome che mi ha colto dalla decisamente benedetta nascita mia (**) – Non un giorno solo ho pensato che era meglio non essere nato – Certamente vera nascita non è questa ma non voglio ora parlarne – Preferisco dire che la benedetta mia nascita ha portato tanta sofferenza in me e non solo, anche per i miei – Anche se io ho chiesto a Dio di essere sempre un tocco di speciale dono per chi mi ama; I miei e tutti coloro che si interessano a me – Oltre a questo  voglio dire che piacerebbe anche a me avere un trattamento più spesso, se si può, se i miei possono portarmi e se tu puoi “farmi” – Resto sempre e comunque sereno e grazie per l’aiuto – Fisico mio ti è grato – Cuore mio ti benedice” Andrea G., Forlì

  (*) Andrea non vede

(**) Andrea ha una tetraparesi spastica ed un handicapp gravissimo.

Annunci

8 risposte a “E’ bello vivere.

  1. Indomabile.
    quest’Uomo , dal fondo del suo abisso di sofferenza, si rivela fatto d’acciaio.
    in paragone a lui, al suo amore per la vita ,mi sento un miserabile.

  2. pensa che è poco più di un bambino. A vederlo non gli dai più di dieci anni. Forse ne ha tredici o quattordici. Ma è un vero uomo. E indomabile, come dici tu.
    Sorvy

  3. (*) Andrea non vede

    (**) Andrea ha una tetraparesi spastica ed un handicapp gravissimo.

    (***) Andrea è meraviglioso.

    (****) Ed io mi sento piccolo piccolo.

  4. E’ ufficiale: Andrea ha 14 anni e mezzo e – dicono – si incazzi molto quando gli danno meno della sua età. Scusami Andrea!
    Sorvy

  5. Le testimonianze di vita (non di parole) dei pochi uomini veri che conosco hanno tutte una cosa in comune, ovvero quella di rendere CONCRETA (e non astratta, come lo è anche per la maggior parte dei cattolici praticanti) la figura di Gesù Cristo.

    Non conosco Andrea, ma so di certo che Lui appartiene a quella piccola schiera di uomini veri incontrando i quali uno non può fare a meno di dire grazie al Signore per averceli fatti incontrare nel corso del cammin di nostra vita.

    “IL PENSIERO PIU’ RISOLUTO NON E’ NULLA DI FRONTE A CIO’ CHE AVVIENE” (C. Pavese).

    Greg

  6. Pingback: Kagliostro - » Recensioni

  7. “se sei grasso e fumi non ti curo, se sei un bambino grasso ti allontano dalla mamma che non è capace di nutrirti”

    Se hai due mamme o due papà ti dicono che la tua non è una famiglia. E non parliamo della fecondazione eterologa che è meglio.

  8. “se sei st***, non puoi fare a meno di imm***e.”
    te gapì?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...