Assolto dopo appena 12 anni.

Assolto perchè il fatto non sussiste … dopo appena 12 anni.

SALVI «La sentenza conferma che la magistratura non è compromessa con la politica; diversamente l’assoluzione non ci sarebbe stata», ha dichiarato il presidente della commissione Giustizia del Senato Cesare Salvi (Ds).

CICCHITTO «L’assoluzione di Berlusconi smonta definitivamente un teorema frutto di una persecuzione giudiziaria senza precedenti, messo in piedi da una parte della magistratura milanese con il contributo non indifferente di alcuni noti mezzi d’informazione», ha accusato Fabrizio Cicchitto, vice coordinatore di Forza Italia.

A voi il giudizio sul commento più corretto?

 quanto a noi del Sorvegliato, bè… noi la pensiamo esattamente come L’Anarca in questo suo bellissimo post:

Prendiamola alla lontana: in questi 10 anni tutti i più importanti osservatori italici e europei ci hanno raccontato che l’unica anomalia della politica italiana si chiamava Silvio Berlusconi. Intellettuali, giornalisti, studiosi, insomma la crème di quella incivile “società civile” che cerca da sempre di dare lezioni di civiltà alla società incivile che alla fine è più civile di loro, ce l’ha menata con questa storia del Cavaliere anomalia del nostro sistema democratico: è stata un’anomalia la sua discesa in campo; è un’anomalia il suo impero economico; sono un’anomalia le inchieste giudiziarie che neanche Al Capone, Gengis Khan e Jack lo Squartatore insieme si sarebbero beccati; è un’anomalia il suo conflitto d’interesse; ma soprattutto, per quelli deboli di cuore e la puzza sotto il naso, sono un’anomalia il suo populismo, la sua bandana, lo sfoggio di ricchezza, il fatto che fa le corna nelle foto con i capi di stato europei, che racconta le barzellette sporche e che preferisce a 70 anni la compagnia di belle e formose figliole a quella dei trans (bontà sua). Tutto vero. Quindi in parte hanno ragione… ma per difetto: Berlusconi è molto di più di un’anomalia: è un gene impazzito, un pezzo di dna esposto ad una tempesta di raggi cosmici… è i Fantastici 4 tutti assieme con qualche declinazione verso l’incredibile Hulk. Perché uno che se ne sta una sera a cena con Murdoch e a un certo punto si alza (… è Murdoch stesso che lo ha raccontato) e dice ai presenti: “scusate ma ho un aereo che mi aspetta, devo andare a fondare un partito per salvare l’Italia dal comunismo” e (come non si capacita ancora Murdoch) la cosa incredibile è che lo fa veramente… beh, definirlo un’anomalia è offensivo.
Anche noi che non baratteremmo il Cavaliere, il suo dannunzianesimo post-moderno neanche per De Gaulle e Asterix, magari per l’impresa di Fiume si, di certo non per la Finocchiaro che è la brutta copia di Nilde Jotti, o per le lacrime di Fassino che sono la brutta copia delle lacrime di Occhetto, così come il Pd è la brutta copia di se stesso, non riusciamo a capire come la “società civile” abbia potuto prendere un abbaglio simile.
In passato abbiamo cercato di spiegare che i paranoici di professione, i registi che filmano caimani improbabili, gli epurati televisivi a suon di milioni di euro, insomma quel sottobosco di assistiti arricchiti e famosi proprio grazie all’antiberlusconismo militante, nella loro mediocrità non riuscivano a cogliere la follia del Cavaliere e quindi la sua genialità.”

Annunci

25 risposte a “Assolto dopo appena 12 anni.

  1. Peccato che ha 70 anni (anche se portati bene); fosse stato più giovane avrebbe potuto ancora governare il paese.
    Peccato veramente.

    p.s. L’Anarca ha dimenticato solo una cosa: l’impero mediatico.
    E’ questa la vera anomalia; di persone, che fanno politica, ricchissime, potentissime e genialissime ce ne sono altre nel mondo, ma non fanno paura.

    La paura è legata soprattutto all’impero mediatico, alla capacità di manipolare il pensiero dell’opinione pubblica, alla capacità di influenzare, in maniera subdola e senza che nessuno se ne accorga, i comportamenti della gente. Alla capicità di far credere alla gente, attraverso un uso scientifico e (questo si geniale) delle tecniche di informazione, di essere i “fantastici 4 tutti insieme con qualche declinazione verso Hulk”.

    Greg

  2. Vedi Greg sei così politicamente corretto e razionalmente scorretto che ti rifugi subito nella solita filastrocca antiberlusconi e non riconosci il vulnus arrecato alla democrazia ( annuncio in piena conferenza internazionale, caduta del governo, governo Dini ostaggio di Scalfaro, graticola per 12 anni per il capo politico di metà del paese). Come hai detto che si chiama? impero mediatico? Minchia che impero!!!
    Sancho

  3. Ecco come la pensano i guardiani della democrazia che pensano che sia bene che il popolo non sappia i suoi stessi umori: Vietati i sondaggi a 2 mesi dal voto!
    GLI ANTIMPERIALISTI MEDIATICI! la cui unica politica è pensare che il popolo sia bue, che si faccia sooggiogare da quel cattivo di Berlusca. Per fortuna che ci siete voi democristianoni e veterocomunisti che vegliate sulle nostre fragili coscienze!
    Sancho
    Tratto dal sito SONDAGGIPOLITICOELETTORALIELETTORALI
    L’attività del sito http://www.sondaggipoliticoelettorali.it è sospesa in applicazione dell’art.8 della legge 22 febbraio 2000, n.28 e della Delibera 57/07/CSP del 12 aprile 2007 dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2007.

    Leggi l’art. 8 della legge 22 Febbraio 2000, n. 28

  4. per PI alcune piccole cose ossia fatti e non opinioni lette da qualche “giornale” di famiglia….

    Il golpe del ’94. «Fui raggiunto a Napoli dall’invito a comparire, pubblicato dal Corriere della Sera in violazione del segreto istruttorio» (Berlusconi, 31-1-1998). «Questo potere arbitrario e di casta è stato illiberalmente esercitato nel 1994 contro un governo sgradito alla magistratura di sinistra, governo messo platealmente sotto accusa attraverso il suo leader in un procedimento iniziato a Napoli mentre presiedeva una Convenzione Onu» (Berlusconi, 29-1-2003). «Un colpo di malagiustizia privò il popolo del suo governo legittimo» (27-3-2004). Berlusconi si ostina a ripetere che il suo primo governo fu rovesciato dall’avviso di garanzia per le mazzette Fininvest alla Guardia di Finanza, a Napoli, mentre presiedeva un convegno sulla criminalità. Si trattava in realtà di un invito a comparire (una convocazione per un interrogatorio urgente), dovuto per legge, che non fu affatto notificato a Napoli, ma a Roma. Berlusconi era stato informato telefonicamente del contenuto dell’atto fin dalla sera del 21 dai carabinieri inviati da Borrelli a Roma nella convinzione che il premier fosse già rientrato, come da programma, dal vertice sulla criminalità di Napoli. Gli lessero 2 dei 3 capi d’imputazione, dopodiché il Cavaliere infuriato buttò giù la cornetta. L’indomani, quando la notizia uscì sul Corriere, non era dunque più coperta da segreto, essendo già nota all’indagato. Anzi, c’è il sospetto che fosse stata passata o almeno confermata al Corriere dall’entourage dello stesso premier, visto che il Corriere riportava solo 2 delle 3 tangenti contestate dal pool: guardacaso le stesse due che i carabinieri avevano fatto in tempo a leggergli la sera prima. In ogni caso fu Berlusconi, pur sapendo di essere accusato di corruzione, a decidere ugualmente di presiedere il convegno anche il giorno 22, da indagato, esponendo così l’Italia al ludibrio internazionale. Il governo Berlusconi poi cadde un mese dopo perché la Lega Nord gli tolse la fiducia sulla riforma delle pensioni.Tant’è che nel discorso di commiato dopo la sfiducia alla Camera, il 21 dicembre, Berlusconi fece molti attacchi a Bossi e nemmeno un accenno all’invito a comparire.
    Altro fatto riguarda la graticola dei 12 anni: sono tali anche
    1) per gli anni in cui per impegni “improcrastinabili” legati al suo ruolo istituzionale, Berlusconi non si presenta alle successive udienze e
    2) la norma del 18 giugno 2003 (la norma blocca-processi) diventa legge con l’approvazione della Camera che prevede che le 5 più alte cariche dello Stato (i presidenti della Repubblica, del Consiglio, del Senato, della Camera e della Corte costituzionale) non possano essere processate fino alla fine del mandato.

  5. per rob
    il problema ed il vulnus per l’esercizio democratico popolare non sta in una interpretazione della procedura adottata (che tra l’altro non ha nessun riscontro oggettivo perchè anche la tua ricostruzione è un’opinione di parte e non suffragata da prove oggettive avvalorate da una istanza superiore) ma il fatto che per dodici anni un gruppo di persone appartenenti alla magistratura invocando i poteri loro assegnati dalla costituzione e dalle leggi abbiano pervicacemente insistito in un procedimento che oggi sappiamo essere non supportato da nulla. Tutte le loro ipotesi, prove ducumentali sono risultate nulle, una sciocchezza, zero. I fatti di cui si chiedeva sanzione non sono MAI avvenuti. Un organo dello Stato ha interferito nell’esercizio democratico ed istituzionale con il nulla. Possibile che ne erano inconsapevoli? questo non ti dice niente?

  6. la lega nord che toglie la fiducia al governo berlusconi me lo sono inventato ,scusa, è vero mi sono inventato tutto, come il virgolettato e la graticola dei 12 anni ridotti per leggi pubblicate su g.u.
    e poi è vero…questa magistratura a volte comunista a volte anticomunista non la capisco…
    mi rimetto all’omniscente fausto g che dopo aver letto tutte le carte del processo come fa un giudice o un gip sa tutto da poter dire “prove ducumentali sono risultate nulle, una sciocchezza, zero”…e poi, devono pubblicare le motivazioni e già arrivi alle conclusioni?? non sarai un mago?
    e il primo grado di opposto parere? gente ammattita al 1° grado o meglio :erano comunisti non v’è dubbio!!
    conclusione: se si tratta di processare un berlusconi stiamo perdendo soldi tempo e c’è un accanimento delle procure …se magari processano un emerito sconosciuto mbè lì la giustizia deve fare il suo corso….

    che poi il codice penale riporti l’obbligatorietà dell’azione penale per tutti belli e brutti….ma questi sono dettagli….

  7. rob, lascia perdere è acqua passata.
    Non siete riusciti a fargli fare la fine di Craxi. Pazienza , non devi abbatterti.
    Leggi il titolo dell’Unità di oggi per capire che razza di odio c’è in corpo alla sinistra.
    Ma comunque, come ti dicevo lascia perdere! Rilassati…o se vuoi sfogati , che ne so… con Cogne.
    Sancho

  8. “Leggi il titolo dell’Unità di oggi per capire che razza di odio c’è in corpo alla sinistra.”
    considerato che previti c’ha una condanna sul groppone per la corruzione di quel giudice e che la cifra che ha dato al giudice è la stessa identica che ha ricevuto da un conto finivest.
    magari uno un paio di domande se le fa.
    però se è stato assolto è innocente. c’è chi le rispetta le sentenze.

  9. ecco, zappa, comincia a rispettarle. Dici “magari un paio di domande se le fa”… e poi dici “c’è chi rispetta le sentenze”. Sono dodici anni che ve le fate le domande…dopo dodici anni, rispetta la sentenza e cambiati la domanda. Te ne suggerisco una io … a caso… ma Prodi veramente sapeva di via Gradoli dal piattino della seduta spiritica?…Scalfaro-non-ci-sto veramente incassava 300 milioni al mese esentasse e dallo Stato ma in nero?… Il Kgb ha elargito camionate di rubli al PCI?… Ma Fassino “si è fatto la banca”?…. Prodi interferisce e fa pressioni sul libero mercato (si chiama agiotaggio) per far comprare la telecom da Banca Intesa (amico di famiglia)?… C’è conflitto di interessi fra la lega coop e questo governo che liberalizzo solo i prodotti commerciabili nelle grandi distribuzioni di famiglia (ex DS)?
    ce ne sono di domande da farsi, caro zappa, che non ti fai…
    Sorvy

  10. Fatevi tutte le domande che volete ma, per favore, lasciate in pace il vecchietto.
    Come si fa a non provare simpatia e tenerezza per un uomo che ha compiuto 70 anni, che si è operato al cuore e che si fa fotografare con sei ragazze sulle gambe per dimostrare al mondo che ancora gli funziona?

    Greg

  11. poveraccio Sancho mi fai veramente pena…appartieni a quella categoria di ignorantoni di destra e sinistra con i paraocchi e i luoghi comuni….dopo essermi “sfogato” per cercare di controbbattere alla tue tesi farlocche (“annuncio in piena conferenza internazionale, caduta del governo, governo Dini ostaggio di Scalfaro, graticola per 12 anni per il capo politico di metà del paese”) portando fatti e non opinioni continui a regalarmi le tue opinioni…
    sei intriso di cazzate e non apporti nessun fatto per controbbattere alle mie tesi, continui a far figuraccie e mi ricordi quelli dell’unità con il caso storace e il giornale con IgorMarini …
    “Non siete riusciti a fargli fare la fine di Craxi.” peccato non ricordare che un cittadino italiano condannato per corruzione si sottragga alla giustizia italiana scappando in Tunisia.Mentre c’è gente come Berlusconi che accetta di farsi processare in Italia senza scappare all’estero.
    Molti, giustamente, rammentano che Craxi non fu solo un tangentaro con 50 miliardi di lire su due conti personali in Svizzera e chiedono di rircordarlo anche come politico, volendogli dedicare una via.
    Un pò “come Mazzini che morì a Pisa sotto falso nome perchè inseguito da sentenze definitive di condanna dei tribunali del Regno. Ora però in tutte le città d’Italia vi sono strade dedicate a lui” (Bobo Craxi)
    Peccato che Mazzini era un rivoluzionario e si batteva contro un regime che riteneva ingiusto, la monarchia assoluta. Craxi, premier per quattro anni, fu uno dei principali rappresentanti della Repubblica Italiana, le cui leggi violò per vent’anni, salvo poi fuggire all’estero per sottrarsi alla giustizia del suo paese che l’aveva condannato non per reati politici. Ma per corruzione(5anni). Cioè perché rubava.

    una chicca su Bettino:
    Il malvezzo dei politici di visitare gli amici arrestati, per trasmettere loro la solidarietà del partito e della casta fu inaugurato da Bettino Craxi nel 1985, quando fu arrestato Antonio Natali, presidente della Metro milanese e collettore di mazzette per i partiti (maggioranza e opposizione). Se Natali avesse parlato, Tangentopoli sarebbe saltata 7 anni prima. Ma Craxi, da premier, chiese d’incontrarlo in cella. Così fu chiaro a tutti, e specialmente a Natali, con chi stava il governo: non con lo Stato rappresentato dai giudici che indagavano sulle tangenti, ma con lo Stato dei partiti corrotti. Craxi completò l’opera facendo eleggere Natali senatore, con relativa immunità. Borrelli chiese l’autorizzazione a procedere, il Senato la respinse a gran maggioranza. «Applausi da centro, destra e sinistra», recita il verbale della seduta.
    Visitare un arrestato prima dell’interrogatorio è vietato dalla legge. Ma i parlamentari sanno come aggirarla: scoprono un improvviso interesse per la salute dei carcerati proprio nella prigione dov’è detenuto l’amico, e con la scusa di visìtarli tutti vanno a incontrare lui. Poi escono, raccontano che è allo stremo, vittima sacrificale della malagiustizia.
    Su Cogne non so niente, forse ci puoi aiutare giacchè su altri argomenti non tiri fuori un fatto, che so una data, dei numeri….

    ps:Non sono qui per dire chi è il migliore tra la destra e la sinistra all’italiana…a me fanno vomitare entrambi gli schieramenti…
    cerco solo di scardinare con fatti le stronzate che leggo in questo mondo di opinionisti

  12. per Rob

    E’ incredibile che ancora tu come tanti altri non capiate, ma del resto oramai ben si sa che è inutile spiegare, argomentare, ed anche vedere i fatti; se uno non vuole capire e continua nella sua “cecità” la verità rimane uno sforzo inutile.
    Continuiamo solo a sperare che un giorno …..

    Casali Massimo
    Reggio Emilia

  13. Continuiamo solo a sperare che un giorno …..tu
    ci faccia capire cosa cavolo volevi dire nel post delle 3:30
    ti saluto ermetico, ripassati i fatti e magari un giorno per la gioia di tutti rendi palese il tuo “illuminante” pensiero…
    Alpha Mike Foxtrot!!!!

  14. barak obama

    DI PIETRO – «L’assoluzione di Berlusconi nel processo Sme per non aver commesso il fatto non significa che quel fatto non sia stato commesso, anzi» ha detto Antonio Di Pietro. «Al riguardo – ha aggiunto il ministro delle Infrastrutture – è infatti bene ricordare che in quel processo risulta condannato, seppur in maniera non definitiva, l’onorevole Cesare Previti».

    C’è quindi qualche filantropo che ha corrotto nell’interesse di Berlusconi senza che lui ne fosse a conoscenza…

  15. A Rob: te lo ripeto lascia perdere, almeno non con questa frequenza: lo sai che rischi di perdere la vista.

    Barak! Sveglia! Nell’interesse di Berlusconi è proprio la cazzata che si è perpetuata nelle vostre testoline! Il compagno Previti libero subito.
    Sancho

  16. A Rob: te lo ripeto lascia perdere, almeno non con questa frequenza: lo sai che rischi di perdere la vista.

    ma non ti senti un perfetto mediocre nel rispondere con queste frasi elementari? sei in grado di controbbattere? hai un tuo pensiero agganciato a fatti reali e non inutili ideologie?
    che pena….

  17. barak obama

    “Barak! Sveglia! Nell’interesse di Berlusconi è proprio la cazzata che si è perpetuata nelle vostre testoline! Il compagno Previti libero subito.
    Sancho”

    Non capisco il significato della frase.

  18. “appena”12 anni….”appena”

    L’esito finale del processo Sme arriva dopo 12 anni dall’indagine, dopo 6 cambi di legge (rogatorie, falso in bilancio, patteggiamento allargato, legittimo sospetto, immunità, inappellabilità), 2 Cassazioni a sezioni unite per dire no al legittimo sospetto degli imputati sui giudici milanesi, 3 pronunce della Corte costituzionale, 1 Cassazione sull’incompetenza territoriale, 3 fallite ricusazioni di giudici, 2 azioni ministeriali, 2 inchieste a Brescia e Perugia sui pm Boccassini e Colombo (poi archiviate)

  19. Bene Barak te lo spiego. Attento però.
    Uno non paga per farsi dare torto in tribunale; infatti la SME non andò a Berlusconi; Berlusconi, per sua stessa ammisssione, ha fatto solo un rilancio per far cadere quella autentica truffa della svendita di SME al compagno di merende di Prodi. La SME fu poi venduta a spezzatino con profitto per lo Stato; Berlusconi non ci guadagnò niente.
    Ergo se Berlusconi non è colpevole in punto di fatto e in punto di diritto, anhe Previti è innocente, ma capisco che questo sarebbe troppo per voi lombrosiani.

    Per Rob,
    tutta la tua ultima pappina dimostra che c’è stata persecuzione giudiziaria e dall’aggressione ci si difende…o no? O bisogna soccombere come tutti precedenti avversari ( nemici?) della sinistra, letteralmente massacrati dal fuoco di fila giudiziario? Andreotti, Forlani, Craxi; che strano, chi si oppone a questa sinistra si guadagna subito un posto nell’olimpo dei criminali.
    E’ ideologia Rob? E’ sganciato dalla realtà?
    I morti che avete sul groppone sono delle fumisterie?
    Te lo dico più chiaramente: lascia perdere! La guerra è finita! Quella sinistra, per non scomparire, sta cambiando ancora una volta pelle; non Te ne sei accorto?
    Sancho

    P.S. L’antiberlusconismo come tutte le manie è curabile, l’importante è che non si strutturi.

  20. quante cazzate tutte insieme…
    il cazzaro di turno ne spara così tante insieme senza apportare una prova (altrimenti avendole si potrebbero denunciare in Tribunale)
    invece lui e gli altri ottusi continuano a ripetere cazzate 10 100 1000 sperando che altri abbocchino…
    1) con il mio post ti ho dimostrato che sei un cazzaro quando ti riferisci ai 12anni di “graticola” come tu hai affermato perchè è stata la difesa ad usufruire di leggi e allungare i processi: spiegati i 12anni trovo strano che chi venga aggredito e perseguito con tanto accanimento tenti di allungare i processi sperando in una prescrizione e poi udite udite gli stessi carnefici lo assolvono!
    2) altra cazzata:la sinistra non ha mai avuto processi:«C’è stata una guerra civile negli anni 90, quando una piccola parte della magistratura eliminò dalla scena politica i partiti che avevano governato il Paese per mezzo secolo, lasciando fuori quello comunista. Un’azione lungamente studiata dai comunisti per la presa del potere» (Berlusconi, 13-11-2001).
    Ma i primi due politici doc arrestati in Mani Pulite erano dell’ex Pci: Soave e Li Calzi. Il pool di Milano inquisì quasi l’intero vertice del Pci-Pds milanese. E poi le prime elezioni dopo Tangentopoli non le vinsero le sinistre: le vinse Berlusconi. Resta da capire comunque quando Berlusconi abbia maturato quelle bislacche convinzioni, visto che – come vedremo – elogiò per due anni Mani Pulite, e offrì a Di Pietro il ministero dell’Interno e a Davigo il ministero della Giustizia nel suo primo governo. Forse perché era conscio che non il pool di Milano, ma la corruzione era all’origine del tracollo della Prima Repubblica, come lui stesso ebbe a dire in tv nel discorso della discesa in campo: “La vecchia classe politica italiana è stata travolta dai fatti e superata dai tempi. L’autoaffondamento dei vecchi governanti, schiacciati dal peso del debito pubblico e del sistema del finanziamento illegale dei partiti, lascia il Paese impreparato e incerto nel momento difficile del rinnovamento e del passaggio a una nuova Repubblica” (26-1-94). E poco dopo: “Basta con i ladri di Stato, noi siamo per una politica nuova, diversa, pulita. Siamo l’Italia che lavora contro l’Italia che ruba “(6-2-94). Ancora nel dicembre ’94, dopo le dimissioni di Di Pietro, il giudizio di Berlusconi sull’uomo-simbolo di Mani Pulite era semplicemente entusiastico: “Sarebbe giusto che un uomo con le qualità di Di Pietro le facesse valere sulla scena politica. La sua discesa in campo potrebbe essere una buona cosa. La sua ansia moralizzatrice è patrimonio di tutti e potrebbe essere utile al Paese. I miei giornali, le mie tv, il mio gruppo sono sempre stati in prima fila nel sostenere i giudici di Mani Pulite” (8-12-94).
    Dopo il 1994, la prescrizione votata da tutti i partiti salvò il culo a tutti e ripeto tutti, il tuo Dio compreso…
    “Se non entro in politica, finisco in galera e fallisco per debiti”detto a Montanelli e Biagi sai chi lo ha detto?indovina un pò?
    3) imprecisione:non sta bene mettere insieme
    Andreotti (sentenza di appello, emessa il 2 maggio 2003, per i fatti fino al 1980 ha stabilito che Andreotti aveva «commesso» il «reato di partecipazione all’associazione per delinquere» (Cosa Nostra), «concretamente ravvisabile fino alla primavera 1980», reato però «estinto per prescrizione confermata dalla Corte di Cassazione il 15 ottobre 2004 )
    con Craxi (5 anni per corruzione)
    4) cazzata:i morti sul groppone
    «I magistrati milanesi abusavano della carcerazione preventiva per estorcere confessioni agli indagati» (Silvio Berlusconi, 30-9-2002). La frottola delle “manette facili” non sta in piedi. Nemmeno un caso concreto è stato mai dimostrato, anzi c’è la prova del contrario, fornita da una fonte insospettabile: gli ispettori sguinzagliati dal primo governo Berlusconi contro la Procura di Milano proprio per cercarvi qualche pelo nell’uovo. Nella loro relazione ispettiva finale, resa nota il 15 maggio ’95, si legge: «Nessun rilievo può essere mosso ai magistrati milanesi, i quali non paiono aver esorbitato dai limiti imposti dalla legge nell’esercizio dei loro poteri… Non si è riscontrata un’apprezzabile e significativa casistica di annullamenti delle decisioni che hanno dato luogo a quelle detenzioni… I provvedimenti custodiali sono stati spesso suffragati… dall’ulteriore e decisiva prova della confessione dell’indagato. Né è risultato che tali confessioni siano state in seguito ritrattate perché rese sotto la minaccia dell’ulteriore protrarsi della detenzione…. Non è possibile ascrivere quelle confessioni alle “condizioni fisiche e psicologiche disumane” nelle quali si sarebbero venuti a trovare molti indagati, alcuni dei quali suicidatisi, condizioni cui fa riferimento l’on. Sgarbi: non è stata mai segnalata l’applicazione di regimi detentivi differenziati e inaspriti rispetto alla generalità dei casi». Del resto, ogni ordinanza di cattura viene chiesta dal pm, è deliberata da un gip, riesaminata dal Tribunale della Libertà (tre giudici) e poi rivisitata dalla Cassazione (cinque giudici). Alla bufala delle manette facili si aggancia quella dei presunti suicidi in carcere: invece nessun arrestato su richiesta del pool Mani pulite si è mai tolto la vita in cella.
    5) la più grossa cazzata che potevi sparare: accusarmi di essere di sinistra…buffone, io odio il comunismo, sono liberale e liberista, un libero professionista che legge di tutto e preferisce i viaggi in Usa ogni anno, ma quello che più mi fa vomitare è questa destra (si autodefinisce così….siamo alle comiche!!!) italiana corrotta e falsa quanto la sinistra che di morale non ha niente mentre di tirapalle come te ne conta parecchi….

  21. Che tragedia! Marco Travaglio ha figliato.
    E’ liberale e … liberista…: ci siamo capiti eh?
    Per me basta così, STOP; mi arrendo. Se voglio seviziarmi gli zebedei mi leggo l’originale, no?
    sancho

  22. PI, chi te lo dice che non abbiamo a che fare con l’originale? Marco Travaglio in persona, liberale, liberista (un pò fascista) che ci sevizia gli zebedei qui in diretta su IL SORVEGLIATO SPECIALE manco fossimo su Anno Zero. Se non è l’originale trattasi di perfetta clonazione.
    Sorvy

  23. altra cazzata: non hai gli zebedei cosa ti posso seviziare?
    vabbè ho capito…rispondere confutando quello che c’è scritto fa male al cervello e agli zebedei…

    vado a leggermi il foglio….almeno lì trovo la verità, armi di distruzione di massa di saddam e il suo coinvolgimento con Bin Laden …
    AMF imbelli!!!

  24. smack!
    sancho

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...