Se questi non sono coglioni…

 Appunto, come scrivevo qui, questi non ci fanno. Ci sono! E sì, come dice l’amor nostro che non ne sbaglia una, neanche quando fa le gaff, “questi qui sono proprio coglioni”. Leggo or ora sul Corriere della Sera on line che Fassino dichiara che sui DI.CO. si andrà avanti e annuncia (addirittura!) la partecipazione in massa del nuovo partito della sinistra (ma prima di dichiarare ciò ne ha parlato con Rutelli prima?) al GAY PRIDE – in funzione anti-Family Day – organizzato in fretta e furia per fine maggio nella stessa piazza della grande discesa in campo del cattolicesimo italiano in versione per-la-prima-volta-nella-storia UNITARIA. Mai era successo prima. I cattolici tutti insieme, tutti i cattolici, contro i DICO.

Non hanno capito a sinistra, come invece si sforzava di spiegare Lucia Annunziata sulla Stampa di ieri, che stanno regalando ( e aggratis!!!) un sacco di voti cattolici alla CDL che della CDL non erano. Anzi. Voti che fino a ieri erano in buona parte di sinistra (Azione Cattolica, Focolarini, francescani e Scout non sono – anzi: non erano – propriamente associazioni vicine politicamente a Berlusconi, fino a ieri ci militavano Rosy Bindi e cattolici adulti, quelli insomma in via d’estinzione). Sbagliare è lecito, ma perseverare nell’errore politico più che diabolico è proprio da coglioni. Ma visto dal lato di quelli che magari sono opportunisti e approfittatori (ma non coglioni!!!), insomma, vista da una posizione di destra, di quelli che cioè non hanno disdegnato di fare passerella sotto il palco di Pezzotta & Roccella, sfilato in mezzo agli applausi di ciellini, catecumenali, focolarini, acr.rrini, scout, preti, suore, parrocchie e scuole cattoliche, volontari dell’Unitalsi e ascoltatori di Radio Maria (prima radio nazionale), ex sinistrorsi della S. Egidio, e i ragazzi di Don Benzi, bè…

  ci stanno facendo un regalo grande quanto tutta Piazza San Giovanni in Laterano e probabilmente molto ma molto di più.

Coglioni… grazie di esistere.

Sorvy

Annunci

12 risposte a “Se questi non sono coglioni…

  1. Che questi siano coglioni non c’è dubbio, però siamo sicuri che la CdL saprà intercettare quei voti? io ho trovato molto molto molto illuminante questo articolo di Carioti http://aconservativemind.blogspot.com/2007/05/c-un-enorme-spazio-vuoto-qualcuno-lo.html

    Sorvy ormai stai più tu sui giornali di Costantino. Mi raccomando attento ai fotografi di Corona’s ;)))

  2. Dopo aver insultato per anni gli idioti che andavano in piazza contro Berlusconi e si contavano, mentre in realtà il voto democratico (svariati milioni di persone) aveva eletto Berlusconi… eccovi qui. Gran bella figura.

    Esiste un motivo democratico per cui il centrosinistra dovrebbe fermarsi sui dico (tra l’altro molto blandi) dopo che la piazza ha fatto vedere i muscoli? No, come ovvio, come sempre.

    Che cacchio vuol dire “i cattolici tutti insieme, tutti i cattolici”? A parte che non è vero, ma sarebbe come dire tutti i sindacalisti? Tutti i tassisti? E agli elettori che importa? Ci state solo voi in Italia? Ma capisco che ormai il cervello è cotto dall’ideologia. Dormite tranquilli, cocchi.

    Io non credo ci sia più speranza per il Sorvegliato (opportunisti e approfittatori li chiama, poi li sostiene). Forse gente come Kagliostro ha ancora un briciolo di onestà intellettuale. Kagliò altro che articoli, fatti un giro per i blog, quelli che una volta avevano aderito con entusiasmo a Tocqueville, e leggiti le reazioni e le prese di distanza. Io non sarei così sicuro di vincere le prossime elezioni…

  3. e Tocqueville cosa c’entra col centro destra? E’ poltiglia radicale ormai… al 50%
    Sorvy

  4. se si continuano a leggere i giornali dei padroni e non si guarda alla realtà, quella che è sotto gli occhi quotidianamente, si diventa come Alberto. Lui sì che fa il paio con Fassino che per riagguantare qualche voto a sinistra e nelle sezioni emiliane sta triturando il pd. alla fine giordano incassa e lui farà il cespuglio, più coglioni di così si muore.
    ps meglio sorvolare su toqueville (è come il treno blindato di Lenin, solo che alla fine del viaggio non c’è nessun Palazzo d’inverno)

  5. Fausto, quella de ” il treno blindato di Lenin” è bellissima. Nessuno avrebbe saputo dir meglio di tocqueville. Per il finale il film “Cassandra Crossing”… sempre al posto del palazzo d’inverno.

  6. Kagliostro, minchia, eravamo nella stessa piazza e manco una birra insieme. Vabbè che non era piccola come piazza Navona, ma magari ci si beccava lo stesso…
    Sorvy

  7. Sì vabbè, state a gioca’?

    A me non importa niente di Tocqueville. Era solo un esempio per indicare i blog di centrodestra che sostenevano Berlusconi e così via… Adesso non erano manco blog di centrodestra? Adesso chi non è dichiaratamente cattolico si chiama poltiglia radicale? Erano comunisti in incognito? Va bene, giudicheranno i lettori dei vari blog, non è il punto.

    Il punto è che cosa è diventato il centrodestra. Religione di stato? Ricorso alla piazza? A parte il cazzeggio e le solite frecciatine ai radicali-nichilisti-eccetera… qualcuno mi risponde sui punti serissimi che ho sollevato?

    Non mi sembra di fare propaganda per nessun giornale di nessun padrone, forse dovresti leggere quello che scrivo prima di classificarmi.

  8. Albertino, non si capisce quali sarebbero i punti ( serissimi?!?) che hai sollevato.
    Sui Dico non c’è maggioranza in senato, punto; nelle piazze neanche ( do you remember p.zza Navona?). non vogliono fermarsi? Si accomodassero! Allora il referendum proc. ass. non ha insegnato nulla.
    Anzi se sentono il bisogno di aderire al gay pride ( che non centra niente con la questione degli omosessuali ma con la loro caricatura) a mo’ di risarcimento per la ignavia mostarata il 12 maggio, allora sono proprio allo sbando.
    I DS sono infatti in crollo verticale, non è un caso: sono ormai dei radicali annacquati e senza palle. Mi ricordano gli ultimi democristiani prima della fine il cui maggior affanno era rinnegare ciò che erano sempre stati storicamente. Il centrodestra ha scelto caro Albertino, alcuni convinti altri obtorto collo, di seguire una strada più umana, più dubbiosa circa le magnifiche e progressive della dittatura del desiderio, più attenta al magistero di B XVI. Il grande dibattito infatti non riguarda un po’ di beghine e qualche politicante, ma un bel numero di laici, di ex radicali, di socialisti, atei e anche comunisti. Penso che siamo solo all’inizio …
    Sancho

  9. Mah… farebbe bene una secchiata d’acqua gelata, così passa un po’ l’euforia da manifestazione. All’inizio de che, scusa? Le chiese sono vuote, c’è crisi di vocazione, crescono le coppie di fatto, i divorzi sono esplosi ecc… ecc… ecc…

    Un “bel numero di laici”? Chi? Forse parli dei singoli Pera, Roccella, Ferrara et simila, che comunque la si pensi sono pochi, rumorosi e girano sempre negli stessi ambienti (e Socci, e Amicone, e Don Gianni, i soliti). Poi sono io quello che non guarda la realtà…

    Mettiamoci pure che Berlusconi non vince da un bel po’. E’ cotto, bollito, finito, inutile e avanti con l’età. Ci ha venduto solo tappeti, a noi quello liberale, a voi ora quello cattolico. E’ un bluff.

    Ma intendiamoci: a me come risposta va benissimo. Dici: “una strada più umana, più dubbiosa circa le magnifiche e progressive della dittatura del desiderio”. Wow. A parte che ti consiglio di leggere il lemma “retorica” sul DeMauro, ma cazzo… come si associa questa roba per esempio al libero mercato, al benessere, allo sviluppo industriale???

    Insomma se la destra ha scelto questa via il liberale non voterà più a destra. Bye bye. Sai, in un regime liberale il matrimonio cattolico è previsto e non ostacolato, mentre il favore pare che non sia reciproco in un regime più attento “al magistero di B XVI”…

  10. miiiiiììì i liberali non voteranno più a destra…. wowowowow chepppaura!
    E dove voteranno?
    E’ come voler credere che i liberali del fu pentapartito (quelli dell’unovirgolanonmiricordo con segretario Altissimo) vadano con Prodi e Diliberto, D’alema e Cossutta per fare un dispetto al popolo cattolico (quelli “Le chiese sono vuote, c’è crisi di vocazione, crescono le coppie di fatto, i divorzi sono esplosi ecc… ecc… ecc…
    ” ma che poi riempiono Piazza S. Giovanni, boicottano i referendum sulla fecondaz. assistita, vanno a milioni e milioni a rendere omaggio alle spoglie del defunto GPII , seguono tutte le serie televisive sul Papa o la serie a puntate su Padre Pio, si dicono fan dei Benedetto XVI pur non praticando le parrocchie, dichiarano nei sondaggi che la Chiesa Cattolica è l’unica istituzione che non li delude mai. Etc. etc. etc.”
    Ma se anche fossimo quattro gatti (non dico due gatti come i liberali, ma quattro) non cambierebbe lo stesso la questione. I cattolici possono votare a destra come a sinistra e questo rende aperta la partita per le parti in competizione. I liberlai non solo sono pochi ma certamente nono possono votare a sinistra. Qualora non votassero proprio… bè pensi che qualcuno se ne accorga?
    il cattolico-liberale Sorvy

  11. Ammazza… state attaccati alla macchietta dell’italiano medio che segue Padre Pio in TV, si fa i cazzi suoi però si genuflette al papa, magari ha pure un posto di lavoro da dipendente pubblico blindato ed è attratto dai poteri forti che non lo deludono mai. Certo un paradiso per ogni tipo di mafia e ogni ducetto demagogo, ma non ho capito cosa ci guadagnate voi. Auguri.

    In questo idillio ci aggiungo pure la schifosa ipocrisia di questa macchietta di italiano medio. Infatti spero vi è arrivata voce di quanti fanno i viaggi all’estero per fare comunque la boicottata fecondazione assistita, con costi enormemente maggiori. Ah giusto… se fà, eccome se se fà, ma nun se po’ ddì.

    Berlusconi non ha avuto rivali quando si è presentato con “la casa delle libertà”, “meno tasse”, “meno stato”, ma dopo il nulla sul piano liberale e le nuove iniziative etiche la maggioranza che aveva si è persa per strada. I sostenitori rimasti hanno iniziato a turarsi il naso. Dovesse vincere oggi, sarebbe per un pugno di voti. E con quest’ultima uscita al Family Day ha dato l’addio a qualsiasi proposta liberale.

  12. … ma stravincerebbe le elezioni (pure senza libbbbberali).
    Andate pure a radicalizzarvi…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...