Oggi prova difficilissima al senato…chissà…

Un governo che potrebbe fare le valigie in qualsiasi momento e per qualsiasi motivo potrà mai essere un governo serio? Ne avrà almeno una decina di momenti di stallo nei prossimi giorni(caso Visco, Prov. di Genova al ballottaggio, pubblicazione lunedì su tutti i giornali delle intercettazioni a Fassino e a D’Alema sulla scandalo UNIPOL,  il nodo TAV da sciogliere entro giugno, manifestazioni anti-Bush sabato,  controriforma delle pensioni entro luglio, tesoretto da destinare ma già promesso a troppi, Dico affondati e gay incazzati a luglio sotto Palazzo Chigi …). Se lo meritava l’Italia tutto questo?

E se oggi al senato il governo andasse sotto? Ci eviterebbe (e si eviterebbe) di assistere alla più penosa delle tragicomedie che si siano mai verificate in Italia.

Se non vogliono capirlo, prepariamoci a divertirci. Quel bollitto Prodi si trascinerà nell’acqua bollente tutta la sinistra.

Annunci

6 risposte a “Oggi prova difficilissima al senato…chissà…

  1. IL MISERABILE.
    e non c’è altro da dire.

  2. Oggi non succederà niente.
    Non v’è alcun un rischio che la sinistra vada sotto al Senato.
    L’unica diatriba, interna alla sinistra, riguarda la necessità, o meno, di richiedere le dimissioni a Visco.
    Non credo che Visco lasci la poltrona, anche se sarebbe una cosa bellissima.
    Il mitico ha evocato nuovamente lo sciopero fiscale: è proprio una testa di ca..zo gigante!

    Speriamo che:
    1) finisca quanto prima l’agonia di questo governo;
    2) nasca subito il governo di larghe intese;
    3) gli attuali parlamentari abbiano uno scatto di orgoglio e riescano a trovare il coraggio per approvare una legge elettorale seria, che permetta al paese di uscire da questa fase di eterna transizione;
    4) Forlì venga amministrata da una giunta di destra;
    5) Casini diventi Presidente del Consiglio.

    Greg.

  3. larghe intese?
    era già stato proposto, da un certo berlusconi…
    qualche c***ne aveva detto di no.
    se ti piace pierfurby…

  4. “Speriamo che:
    1) finisca quanto prima l’agonia di questo governo;
    2) nasca subito il governo di larghe intese;
    3) gli attuali parlamentari abbiano uno scatto di orgoglio e riescano a trovare il coraggio per approvare una legge elettorale seria, che permetta al paese di uscire da questa fase di eterna transizione;
    4) Forlì venga amministrata da una giunta di destra;
    5) Casini diventi Presidente del Consiglio.”

    caro Greg, accetteremo che si realizzi solo uno dei 5 desideri. Il primo.
    Gli altri sono miracoli, e che miracoli, occorre Macerata-Lourdes a piedi (altro che Loreto) per avere una qualche possibilità.
    Io per quelle quattro anime di Castrocaro Terme ho digiunato un mese, ma il miracolo su Forlì o su Pierfurby presidente del Consiglio, larghe intese e orgoglio bipartisan per legge elettorale la vedo difficile-difficile-difficile. Roba da “Lazzaro alzati e cammina”…
    😉 Sorvy

  5. … e poi fra Pierfurby e Prodi, mi tengo l’originale (prodi).
    :-))))

  6. … ma per sicurezza…un segno di croce per stoppare il Pierfurby mi è già partito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...