Figli di uno zio minore.

 

Il capo dello stato (minuscola voluta) è il rappresentante di tutti. E’ un po’ come uno zio, parla, sente, ascolta, ahinoi consiglia e in teoria non dovrebbe contare niente.

Giura e spergiura che per lui i nipoti sono tutti uguali; ma come tutti gli zii alcuni nipoti li ama alla follia e altri gli sono invisi.

Si può dire? No,  in Italia no. In Italia todos superpartes.

Dopo aver arrotato tutte le loro RRRRR e manipolato date e calendari ad uso e consumo di quella parte della famiglia, appena finisce il settennato ( un eternità) vanno subito a stampellare, senza pudore,  agonici governi.

Mai un intervento fuori linea, sempre devoti al loro dio ( sempre minuscolo) retorico e de sinistra ( they can).

Discorsi retorici così ovvii da far pena nella loro tautologia ( tipo il bello è bello e il brutto è brutto, il dolce preferibile all’amaro e via cazzeggiando): da edema scrotale cronico. Se appena possono organizzano un percorso ad ostacoli per i nipoti cattivi ,  magnanimi  invece con quelli buoni. Per il bene del paese, ben s’intende.

E le esortazioni! Che belle esortazioni!: Siate buoni!  Il bene dell’Italia, ricordatevi del bene dell’Italia ( spiegare che Prodi era il bene dell’Italia, ammetto è stato un compito durissimo; ma avete visto imbarazzi voi?). Dialogate o meglio non disturbate i miei nipotini preferiti: non vedete come si sforzano anche se non hanno maggioranza!?

Non avete senso delle istituzioni si dirà. Si dirà: la Costituzione ( notata la maiuscola?) . La Costituzione va bene.

Davanti alla Costituzione ci fermiamo anche noi, che diamine!

Spalmatela di vasellina almeno.

Sancho

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...