Andrea’s version del 19.01.2010

Se si rivelasse impossibile metterci una pezza. Se l’Amor nostro (e mica solo nostro) si trovasse di fronte alla scelta definitiva. Se risultasse sbarrata la strada che avrebbe dovuto condurre il paese alle riforme, prima di tutte quella che, non si dice tagli, a questo punto, ma limi almeno le unghie a chi so io. Se diventasse inevitabile tagliare il nodo con un colpo di spada. Se Lega e Pdl rimanessero compatti nella decisione di rivolgersi agli elettori per affrontare la sfida dei poteri stronzi. Se trovassero un candidato credibile. Se il Quirinale, volentieri o meno, giungesse alla conclusione che non resta altro da fare se non sciogliere le Camere per andare al voto. Se venisse impostata una campagna elettorale niente niente efficace. Se il centrodestra si desse l’obiettivo di non farla gestire esclusivamente alla Daniela Santanchè. Se tutto questo avvenisse, e si votasse, e vi recaste al seggio, allora nel segreto dell’urna ricordate: noi possiamo farvela vedere, Stalin no.

… e neanche la Boccassini…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...