Questa è proprio bella.

L’Andrea’s Version su Il Foglio di oggi è veramente bella:

A scorrere i giornali sulla Libia, cascano le braccia. Mica per altro. Soffriamo la Francia. Crescono i complessi. Ci ripetiamo l’un l’altro come sarebbe bello un comando unico a Napoli. Come sarebbe pronto, se ci fosse. Invece non c’è. E soffriamo la Francia. Dio, come soffriamo la Francia. L’intercalare col pernacchietto, l’arietta sussiegosa dei non-fateci-perdere-tempo-la-Storia-ci-richiama. Ridicoli stracciaculi. Tant’è. Venti jet, hanno mandato quelli. Noi quattro. Loro subito. Noi dopo. Carichi di bombe, les avion. I nostri con gli occhiali, per scrutare se i libici ci possano vedere. Strategia antiradar, l’abbiamo chiamata. Anti che? Dio, come soffriamo la Francia. Di qua La Russa, di là Sarkozy. Deputato a difendere noi, l’uno spiega che chissenefrega dei missili, sono gli attentati a spaventare. Ciò che, nelle intenzioni di ‘Gnazio, dovrebbe rilassarci. Laddove, dall’Elysée de Paris, quell’altro già progetta di fare della sua Carlà la regina d’Africa. Con noi nel mezzo, frustrati. E fosse solo quello. A spellarci per di più le mani per il Napoleone d’oltralpe che rinnova la sua passione per le nozze con la fica secca.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...