Ah, la memoria!

Siamo sempre lì a dire che non abbiamo memoria. Ma appena uno o una cerca di tirar fuori qualche brandello, magari stinto, di memoria, zac! gli/le tagliano la lingua. Pisapia ha flirtato con il terrorismo milanese, e su questo ci sono pochi dubbi. Essendo ricco, rientrava in quella congerie (a mio parere poco nobile) di privilegiati che volevano (si fa per dire) la rivoluzione proletaria. Ovviamente nella vita si può cambiare idea. Ma mi chiedo: in quale sogno da strafatti negli Stati Uniti potrebbe presentarsi a fare il sindaco di New York uno che ha fiancheggiato i terroristi, che si è fatto anche un po’ di galera per questo (lasciamo perdere se il furgone l’ha rubato o no: gli snob non rubano furgoni, of course), e che ora querela chi, maldestramente, glielo ricorda?

Annunci

8 risposte a “Ah, la memoria!

  1. Questo vuol dire che l’Avv. Pecorella non potrà mai fare il Presidente di Commissione alla Camera o magari il giudice costituzionale? Che peccato…

  2. Se Milano sceglie un ex fiancheggiatore (o simpatizzante) dei terroristi a Berlusconi vuol dire che la fine per il più grande venditore di fumo della nostra storia recente sta finalmente arrivando!
    Speriamo che i suoi dipendenti del PDL e i suoi soci della LEGA abbiano un sussulto di dignità, altrimenti Grillo arriva al 30%.

    Greg

  3. Veramente la querela è per diffamazione, la Moratti ha semplicemente detto una cosa FALSA, persino Ferrara l’ha riconosciuto.
    E la cosa FALSA è proprio l’accusa di contiguità al terrorismo che questo post dà per assodato.

    Ah, la (buona) memoria…

  4. Guarda che è proprio per questo che la destra a Milano sta perdendo le elezioni. Pisapia a Milano è una persona abbastanza nota (e non lo è nel resto d’Italia). E conosciuto per essere moderato (sia politicamente, sia, soprattutto, privatamente). Lasciare fare alla Santanche una campagna elettorale iperaggressiva, in un si accusava Pisapia di collateralismo con il terrorismo (un’accusa che non sta ne in cielo ne in terra se si conosce la sua storia personale) è stata un’idea autodistruttiva.

    Magari per persone che vivono fuori Milano, in Romagna, a forza di leggere Pisapia terrorista, alle fine ci credono. Ma i milanesi, che sanno benissmo chi sia Pisapia, li fai ridere.

    Pisapia è un vero garantista. E’ uno che nei primi anni novanta, in piena tangentopoli, quando tutti lanciavano monetine su Craxi, pur non essendo di quella parte politica, fece molte battaglia (di garantismo, vero) a favore degli imputati e contro la carcerazione preventiva. Per questo si prese all’epoca anche molte critiche dalla sua parte, ma lui rimase fermo nelle sue idee. E i milanesi questo se lo ricordano. Ecco perché si arrabbiano se qualcuno (la santanche) si mette a sbraitare come un’isterica contro un uomo che qui è riconosciuto da tutti come una persona rigorosamente perbene.

  5. Sorvegliato Speciale

    Berlusconi ha perso le elezioni e su questo non ci piove. Pisapia ha vinto. Grillo pure. Fassino anche. Lo stesso per De Magistris. Ma alternative a questo governo non ce ne sono. Ci aspettano due anni di governo difficilissime. Poi fra due anni si vedra’. Sicuramente Berlusconi non si candidera’ di nuovo, ma governera’ per altri due anni che per la Politica e’ come se fossero due secoli. La sinistra non tornera’ al governo del paese. Berlusconi designera’ il suo successore (Tremonti) e la sinistra continuera’ a perdere alle politiche per mancanza di candidato unitario. Sorvy

  6. Per ora l’unico che ha perso è il terzo polo, ed in particolare FLI che raggiunge il 2%.
    A Torino Fassino ha preso 10 punti in meno di chiamparino 5 anni fa, a milano pisapia ha preso solo 1 punto in più di ferrante 5 anni fa, a bologna si sono salvati dal ballottaggio per pochissimi voti e a napoli in pd è sparito, e sommando i loro voti con quelli di de magistris, sono a -10 rispetto al risultato della iervolino 5 anni fa.
    La sinistra non ha vinto affatto, è calata ovunque, spesso più del centrodestra, eccetto a milano dove suor letizia è scesa di 10 punti, non tutti spiegabili con l’assenza dell’udc e fli.
    Aspettiamo il ballottaggio per dire come è andata…

  7. Va bene, aspettiamo il “boicottaggio”; scusate, vole dire il ballottaggio.

    Lo ribadisco, se vanno avanti così altro che vittoria alle prossime elezioni, altro che Tremonti: ci troveremo un parlamento pieno di grillini, di ex P.M. e di ricchioni.

    Ci vuole una svolta subito; due anni di ulteriore immobilismo e sputtanamento (perchè le procure non si fermeranno mai) sarebbero un disastro.

    Deve andare via subito, tanto ormai non rischia più nulla a livello giudiziario (ha già disinnescato praticamente tutti i processi), e lasciare il campo all’attuale classe dirigente del PDL, magari depurata dai Verdini e Cosentino di turno. Il problema vero è che vuole fare il Presidente della Repubblica e nessuno riesce a convincerlo che è una pazzia. ….. e quindi speriamo nel “boicottaggio”; scusate, volevo ire ballottaggio.

    Greg

  8. Presidente della Repubblica ? Non l’ha mai detto, ufficialmente ha sempre proposto G.Letta.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...